Posta

Posta

 

 

 

 

 

Vista l’importanza dell’argomento, dedichiamo l’intera rubrica della posta di Continuum n°26 a una mail che ci ha mandato Andrea Coco, nella speranza di offrire un prezioso servizio agli altri lettori della nostra fanzine.

 

Roberto Furlani

 

 

 

 

La casa editrice di fantascienza Perseo Libri è giunta ad un bivio critco della sua esistenza, ma non è ancora spacciata, anche se c'è qualcuno che sta già recitando l'usuale orazione funebre. La situazione è senza dubbio critica, ma la voglia di rialzarsi c'è ed è forte.

Ecco il comunicato stampa mandato dalla redazione della Perseo ai lettori, sostenitori e simpatizzanti, che vi chiedo, per favore, di diffondere sul vostro sito.

Grazie per quanto potrete fare.

 

Andrea Coco.

 

- - - - - -

 

 

Ci sembra doveroso per chi ci è amico, e sono tanti comunque, aggiornare gli sviluppi della vicenda Perseo che sta attraversando un momento per molti versi paradossale, divisa al cinquanta per cento tra la soluzione definitiva dei molti problemi che ne hanno complicato l'esistenza e la chiusura definitiva.

 

I soci della Perseo stanno studiando una soluzione interna, convinti dai fatti che il problema di liquidità che renderebbe insuperabili le difficoltà è davvero isolato e ultimo tra quelli che la società nel suo complesso ha affrontato e superato in questi anni.

 

Rinunciare a quanto si è costruito in questo momento sarebbe doppiamente folle, primo perché le circostanze favorevoli che ci circondano non si ripeteranno, secondo perché si tradirebbero le attese e la fiducia di centinaia di appassionati che, pur non avendo recepito l'importanza e la finalità di quest'ultimo ostacolo, che pure era stato spiegato e sottolineato pubblicamente con estrema chiarezza, hanno comunque sempre manifestato attaccamento e amicizia alla società, ai suoi autori, e al suo direttore.

 

Vogliamo quindi ribadire che, malgrado il tempo sia strettissimo, e le difficoltà notevoli, avendo la compagine sociale consumato completamente le proprie risorse per risanare - insieme ai lettori che hanno concretamente dato il loro apporto - non tutte le speranze sono perdute.

Anzi, la soluzione che stiamo attualmente operando, a prezzo di notevole sacrificio personale e di gruppo, potrebbe risolvere definitivamente il problema.

 

Il tempo gioca però contro di noi. Per arrivare a una soluzione interna, occorre almeno un mese di tempo, mentre per una serie di considerazioni economiche e finanziarie la decisione sul proseguimento o meno dell'attività deve essere presa molto prima.

 

In questo momento, qualsiasi aiuto che permetta di aggiungere autonomamente e con le nostre forze la soluzione definitiva, è quindi prezioso.

Un aiuto che può essere sotto forma di acquisti, contributi, o comunque con una presenza al nostro fianco che ci aiuti a portare a termine il compito e a mantenere, malgrado tutto e malgrado tutti, gli impegni e le speranze presi di fronte a noi stessi e al pubblico italiano.

 

Le spedizioni avvengono più celermente che mai, la casa editrice è attualmente pienamente operativa, anche nel caso, che vorremmo impedire a ogni costo, di una chiusura dell'attività, gli impegni presi nei confronti dei lettori saranno comunque mantenuti in pieno.

 

Questa è un'assicurazione che i 18 soci della Perseo prendono di fronte al pubblico e crediamo che nei fatti questo serva a scongiurare ogni perplessità o esitazione.

 

Siamo convinti di riuscire a risolvere il problema, ma nella situazione attuale, abbiamo bisogno di ogni aiuto che ci possa essere dato.

 

Confermiamo anche che nella prossima settimana usciranno i numeri 47 e 48 di FUTURO EUROPA, e in quella successiva i numeri 75 e 76 di NOVA SF*, la cui lavorazione è stata permessa dall'impegno diretto di due dei nostri soci.

 

Con l'aiuto di chi ci è amico, possiamo farcela, e questa volta definitivamente. L'unico avversario da sconfiggere è la rassegnazione e il pessimismo, che sia pur faticosamente noi operatori diretti abbiamo vinto, e che ci auguriamo altri nostri amici vincano a loro volta.

 

Daremo entro il 15 settembre, data ultima entro la quale una decisione definitiva dovrà essere presa, un altro comunicato che ci auguriamo positivo.

 

Grazie per l'attenzione e soprattutto grazie a chi ha manifestato sensibilità e affetto malgrado le molte difficoltà, comunque previste e logiche e da vincere con la determinazione e la convinzione e non con il pessimismo.

 

Perseo Libri s.r.l.

 

a nome di tutti i soci operativi

 

- - - - -

 

 

N.B. Sul numero 47 uscirà il racconto vincitore del concorso NASF2: Liana di Elisabetta Antichi

 

Per qualsiasi richiesta di informazioni o altro potete scrivere a: perseo@perseolibri.it

 

Andrea Coco