La pagina cinematografica dello speciale sui viaggi nel tempo non poteva che aprirsi con un classico del genere. Parliamo naturalmente di "Ritorno al futuro", analizzato dal poliedrico Andrea Carta.
Gianni Ursini, invece, sviscera un film tratto da un racconto di Ray Bradbury: "Il risveglio del Tuono".
Torna su Continuum Umberto Scopa, che per l'occasione mette a confronto due film realizzati a oltre vent'anni di distanza l'uno dall'altro, ma accomunati dalla medesima suggestione: quella di una modalità di viaggio temporale piuttosto inconsueta e lontana dagli archetipi che hanno reso celebre il filone.
Dopodiché, proponiamo ben tre recensioni in tema dell'infaticabile Gianni Ursini, che chiudono così la sezione cinematografica di Continuum n°29.

 

 

 

Ritorno al futuro

Il risveglio del Tuono

Stati di allucinazione / Ricerche diaboliche

Slipstream

Peut être

I Robinson, una famiglia spaziale