Eventi

Offerta speciale in esclusiva per i lettori di Continuum

 

 

 

Sognando Mondi Incantati

Racconti fantastici dal Trofeo RiLL e dintorni

 

"Sognando Mondi Incantati" è un volume di venti racconti, la quarta raccolta antologica connessa al Trofeo RiLL per il miglior racconto fantastico.

Nelle sue 176 pagine si succedono uno dopo l'altro racconti fantasy, horror e di fantascienza, gran parte dei quali è stata premiata in diverse edizioni del concorso (in particolare alla più recente, la dodicesima) o è opera di scrittori membri della giuria (fra gli altri, Donato Altomare, Franco Cuomo, Giulio Leoni, Massimo Mongai e Sergio Valzania).

Chiude l'antologia una sezione speciale, in cui alcuni dei migliori autori premiati al Trofeo RiLL si sono cimentati nell’usare, come protagonisti di loro storie originali, i personaggi ideati dai giurati del concorso. Ecco così, ad esempio, Rudy “Basilico” Turturro, già protagonista dei romanzi di fantascienza di Massimo Mongai, o Magdalo lo Smarrito, il cavaliere, proposto da Franco Cuomo, al centro di nuovi sorprendenti racconti.

"Sognando Mondi Incantati" è realizzato dalla Nexus Editrice, col patrocinio della manifestazione internazionale Lucca Comics & Games.

Il volume è disponibile in libreria (distribuzione Messaggerie Libri), al costo di 9,50 euro a copia.

Per i lettori di Continuum c’è però un’offerta speciale, da non lasciarsi scappare, che riguarda le quattro le antologie RiLLiche: “Mondi Incantati” (2003), “Ritorno a Mondi Incantati” (2004), “Viaggio a Mondi Incantati” (2005) e “Sognando Mondi Incantati” (2006), tutte all’insegna del connubio fra racconti di giurati e racconti di premiati (e non solo…).

Nel dettaglio:

- 8 euro per l’acquisto di una copia di una delle quattro antologie

- 13 euro per l’acquisto di due copie (di una stessa antologia o di due antologie diverse)

- 17 euro per tre copie (di una stessa antologia o di più antologie)

- 22 euro per quattro copie (di una stessa antologia o di più antologie)

 

L’offerta è, ovviamente, valida sino a esaurimento scorte da parte di RiLL (delle antologie 2003 e 2004, in particolare, la disponibilità è ridotta).

Per aderire all'offerta occorre semplicemente:

1) versare le cifre suddette:

- con un versamento sul conto corrente postale 92373000, intestato a Francesco Ruffino, via Taro 37, 00199 Roma

- con un bonifico bancario (il conto è lo stesso, e così l'intestazione, ma in più occorre indicare il codice ABI, 07601, e il codice CAB, 03200)

- con un assegno non trasferibile, da inviare ad Alberto Panicucci, via Roberto Alessandri 10, 00151 Roma

2) inviare una mail a trofeo@rill.it, comunicando il pagamento, il materiale richiesto e le proprie generalità (nome, cognome, indirizzo, CAP) e specificando che si tratta di un ordine legato all’offerta speciale per i lettori di Continuum.

Per comodità "gestionali", l'invio della mail è caldissimamente richiesto.

Per maggiori dettagli sui volumi:

http://www.rill.it/mondinc.htm
http://www.rill.it/ritorno2.htm
http://www.rill.it/viaggio.htm
http://www.rill.it/sognando.htm

 

Alberto Panicucci

 

 

 

NextCon 2007

 

LA PRIMA CONVENTION CONNETTIVISTA

 

 

Viviamo in un mondo in continuo cambiamento, dominato da una tecnologia sempre più pervasiva che ci fornisce potenti strumenti di indagine e conoscenza, dove le reti di comunicazione abbattono i confini tra le persone e i popoli, e mentre cresce il numero di connessioni tra soggetti e contenuti aumenta la facilità con cui se ne creano di nuove. Ma l’accelerazione del progresso rende paradossalmente sempre più incerta la mappa del futuro: quali meraviglie e prodigi, e quali pericoli e azzardi nasconde il domani?

 

Questa la domanda che si pongono i connettivisti, una banda di liberi pensatori o, come preferiscono definirsi loro, “sognatori indipendenti”, costituitisi ufficialmente nel dicembre 2004 con la pubblicazione di un Manifesto (la cui versione aggiornata nell’estate 2006 è reperibile qui). Poeti del web, cantori di un’inquietudine postmoderna nell’era dell’informazione, pittori della contemporanea realtà metropolitana della Rete, sempre meno marginale, sempre più simile a una immensa città virtuale con le sue vetrine, i suoi canali, i teatri e i jazz club. Ed è proprio qui che i connettivisti si sono formati incontrandosi sui blog per comporre i loro versi e dipingere insieme l’affresco di un universo elettronico in cui confluiscono suggestioni fantascientifiche e una sensibilità antica, la stessa concessa ai nostri antenati per interrogare le anime dei morti. Futurismo, speculazione scientifica, estrapolazione tecnologica e immaginario si fondono nel Connettivismo in una miscela di avanguardia e sperimentalismo, una formula esplosiva da maneggiare con cura.

 

Numerosi scrittori, poeti e artisti si sono avvicinati al Movimento in questi anni, alimentandolo con la loro linfa creativa. Lo slancio verso un futuro che illumina il volto di un uomo nuovo, consapevole del suo ruolo nel mondo ma sempre proteso verso un inappagabile orizzonte di conoscenza, è la loro istanza. Per riflettere sull’evoluzione del genere e discutere insieme questa visione proiettata oltre le barriere del tempo, i connettivisti vi danno appuntamento alla loro prima convention nazionale: un’occasione per conoscere attraverso le opere e le parole dei suoi aderenti il pensiero che sorregge un movimento culturale che molta attenzione sta focalizzando nell’underground cibernetico di Internet, svelando nella loro interezza le potenzialità di questo formidabile mezzo di comunicazione.

 

Alla presenza di ospiti illustri, tra cui il premio Urania e Prix Bob Morane al Salone del Libro Fantastico di Bruxelles Luca Masali (I biplani di D’Annunzio) e l’editore Silvio Sosio (curatore del portale Fantascienza.com e direttore della casa editrice Delos Books), i connettivisti vi danno appuntamento allo Spazio “allo Sbaraglio” di Vimercate (Milano) per la prima NextCon, organizzata in collaborazione con la cooperativa Frogram. Si parlerà di poesia e di estrapolazione, verranno presentati il nuovo numero di Next, storica rivista del Movimento, e il primo numero di una nuova rivista di fumetti e fantascienza (Solaris*, a opera della Cagliostro ePress), proseguendo poi con reading di poesia e performance live. Ci saranno illustratori, grafici e autori, e verrà infine presentata l’antologia-manifesto del Connettivismo: Supernova Express.

 

Il 3 marzo, a Vimercate (Mi), non sarà un giorno come gli altri. E voi, non siete curiosi di toccare con mano il nostro futuro?

 

 

Dal Manifesto del Connettivismo:

 

Noi vogliamo cantare le strade deserte della notte, i monumenti congelati nel silenzio, le luci al neon della metropolitana, le periferie spettrali, i cimiteri di campagna, i reperti dell’archeologia postindustriale, le autostrade abbandonate, le città rase al suolo dai bombardamenti, le strade dei briganti, la morbida geometria dei corpi, il silenzio attinico di stanze d’albergo abbandonate, la carica sensuale della promiscuità tecnologica, il caos, le stelle, i pianeti deserti, le sonde lanciate verso la notte, la musica radiante di quasar morte, la tenebra metafisica di un orizzonte degli eventi, la connessione neurale. Il respiro della notte, il ruggito delle novae e i sospiri di stanze che deformano la nostra comprensione dei sogni. Siamo antenne puntate nel vuoto, variabili impazzite, violini male accordati, cronoscopi fuori fuoco. Inseguiamo la condivisione delle anime, dei luoghi, del tempo, usando antichi percorsi mistici. Viviamo nella connessione e siamo protesi verso il futuro. Per questo

 

noi saremo tutto!

 

Manifesto Ufficiale NextCon 2007

 

Sabato 3 marzo 2007

VIMERCATE (MI)

Spazio “allo Sbaraglio”

via Marsala, 11

ingresso gratuito

start: ore 16.00

 

NextCon 2007

 

Il Movimento del Futuro

 

 

 

Sul web: www.next-station.org - www.supernovaexpress.splinder.com

 Per informazioni: info@frogram.itinfo@next-station.org

Telefono: Frogram - 3804745220

 

 

 

 

 

Rassegna “Strade perdute”

 

 

L’associazione culturale Cut-up promuove la terza edizione della rassegna letteraria tematica STRADE PERDUTE.

 

STRADE PERDUTE non è un premio; non crediamo alla logica dei premi, dei piazzamenti, dei vincitori. STRADE PERDUTE è una rassegna: i racconti sottoposti all’esame della giuria saranno selezionati per la pubblicazione in un’antologia edita da Cut-up edizioni. I racconti non selezionati saranno comunque inseriti nel sito www.cut-up.net, in modo che i lettori possano giudicare personalmente il valore delle opere presentate.

La giuria sarà presieduta da Alda Teodorani, alla quale vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.

 

Quest’anno il tema della rassegna è “I luoghi del buio”.

“E anche questo è stato uno dei luoghi bui della terra” ricordava Marlow ai suoi stupefatti ascoltatori nelle prime pagine del conradiano Heart of darkness , prima di immergerli nella discesa nel cuore tenebroso dell’Africa.  Ma quali sono questi luoghi? Esiste una geografia dell’orrore, una mappa che segni con esattezza la posizione del male? C’è un cartello che indichi l’ingresso nel regno di Mordor, un “arbeit macht frei” sul confine dell’inferno? O i luoghi bui sono piuttosto un arcipelago, come ben aveva intuito Aleksander Solzenicyn, frastagliato e scomposto fino a insinuarsi nelle più riposte pieghe della quotidianità, in una sovrapposizione così perfetta che nessuna luccicanza è in grado di rivelarlo?

STRADE PERDUTE non è una rassegna di genere; i temi che di anno in anno propone cercano di muoversi lungo la linea di confine tra generi e sensibilità diverse. Quindi, non necessariamente racconti noir o horror o pulp; ma questo, e altro. Le nostre zone buie sono Auschwitz, Abu-graib, i gulag e Guantanamo come l’Overlook Hotel e le case maledette. Luoghi atroci, come ricorda Borges a proposito dell’inferno del Vathek, e non solo luoghi dove accadono fatti atroci.

 

Buon lavoro a tutti.

 

  

Regolamento della terza edizione:

  1. Cut-up edizioni promuove la rassegna letteraria “Strade perdute” edizione 2007 per racconti aventi come tema “I luoghi del buio”
  2. i testi, di lunghezza compresa tra le dieci e le trenta cartelle di 2000 battute ciascuna (spazi compresi), potranno essere inviati alternativamente in uno dei seguenti modi: a) via email, tramite allegato formato word, a cutupedizioni@yahoo.it b) per posta, in formato cartaceo, allegando copia su dischetto (sempre, se possibile, in formato word) all’indirizzo Cut-up Rassegna Strade perdute casella postale 84 19100 La Spezia centrale
  3. La tassa di iscrizione per ogni racconto inviato è euro 15 che dovrà essere versata sul conto corrente postale n. 12317194 intesta a Fabio Nardini 19123 La Spezia , a parziale copertura delle spese di segreteria e di organizzazione. Ogni concorrente riceverà una copia del volume contenente i racconti selezionati.
  4. Su ogni testo inviato, sia cartaceo che su file, dovrà essere indicato chiaramente: a) Titolo del racconto b) Nome, cognome e recapito (telefonico, postale o email) dell’autore c) una breve dichiarazione che attesti la proprietà intellettuale del racconto inviato, nonché la disponibilità all’eventuale pubblicazione (anche su sito web). Dovrà inoltre essere allegata fotocopia del versamento o indicazione degli estremi dello stesso.
  5. Tutti i racconti inviati verranno inseriti nell’apposita sezione del sito www.cut-up.net. Non è previsto un vincitore. I cinque racconti ritenuti più meritevoli saranno pubblicati in un volume edito a cura di Cut-up edizioni. Gli autori dei racconti pubblicati riceveranno dieci copie omaggio del volume, nonché tutti i volumi editi dall’associazione Cut-up negli anni 2005-2006.
  6. La selezione verrà effettuata da una giuria presieduta dalla scrittrice Alda Teodorani; i risultati verranno presentati entro settembre 2007 sul sito www.cut-up.net e comunicati direttamente agli autori selezionati.

La scadenza per l’invio dei lavori è fissata al  15 maggio 2007. Per ulteriori informazioni gli autori sono pregati di contattare cutupedizioni@yahoo.it

 

Associazione Cut-up

 

 

 

 

 

 

Concorso Criminalcivico

 

 

Bruno Zaffoni ci segnala il concorso Criminalcivico nel quale, a suo avviso, i racconti di fantascienza potrebbero ben figurare, visto il particolarissimo tema di questa seconda edizione del trofeo: le erbe. Per il bando di concorso e per maggiori dettagli sul premio, rimandiamo a questo indirizzo.

 

Roberto Furlani