La pagina della saggistica di Continuum n°18 si apre con un puntuale reportage di Gianni Ursini sull'edizione del 2004 di Science plus Fiction, la manifestazione che si propone di rispolverare i vecchi fasti del Festival della Fantascienza e attorno alla quale ogni anno gravitano interesse e curiosità.
Segue un articolo di divulgazione scientifica di Fabio Calabrese, il quale illustra le ultime novità circa l'esplorazione spaziale. Pubblicheremo altri pezzi di Calabrese tesi a questo scopo, pur non potendo garantire una vera e propria rubrica a sé stante, in quanto l'astronomia è un settore che vive momenti di esaltazione ed altri di silenzio pressoché assoluto, impedendoci di fatto di programmare uno spazio duraturo dedicato a questo particolare ramo scientifico.
Ancora Gianni Ursini ci descrive un'altra importante manifestazione: "Maremetraggio", una rassegna di cortometraggi in cui quest'anno il nostro genere l'ha fatta di nuovo da padrone.
Per finire, eccovi un nuovo capitolo del `Manuale della fantascienza` di Fabio Calabrese, la cui attenzione va stavolta ai legami tra la fantascienza e la letteratura sperimentale.






Gioie e dolori di Science plus Fiction 2004 di Gianni Ursini

Novità dallo spazio (primavera - estate 2004) di Fabio Calabrese

Trionfa il fantastico ed il soprannaturale alla quinta edizione triestina di "Maremetraggio" di Gianni Ursini

 

Manuale della fantascienza di Fabio Calabrese
Fantascienza e letteratura sperimentale